NAVIGA IL SITO
Home » quotazioni » Cambiavalute

Cambiavalute

Conoscere il tasso di cambio tra valute può essere importante per diversi motivi. E’ importante per chi deve andare all’estero - che sia lavoro o che sia vacanza - per sapere quanto chiedere in banca per il viaggio e le spese di permanenza. Per sapere quanto la permanenza gli potrà costare.

Me è molto importante anche per chi ha deciso di investire in titoli o materie prime denominati in valuta diversa dall’euro, tanto che tra gli esperti si parla di rischio di cambio proprio per sottolineare come l’andamento di questa variabile possa influire sui risultati dell’investimento.

CAMBIO EURO DOLLARO E INVESTIMENTO IN ORO

Facciamo l’esempio di un investimento in oro (l’oro è quotato in dollari), ma il discorso vale allo stesso modo per qualsiasi altro investimento denominato nella valuta statunitense.

Quando il dollaro cresce di valore rispetto all’euro (con un dollaro compri una maggiore quantità di euro), l’investimento aumenta di valore (in euro). Quando il dollaro perde valore rispetto all’euro (con un dollaro compri una minore quantità di euro), l’investimento perde di valore.

Il tutto a parità delle altre condizioni, e cioè ipotizzando che la quotazione dell’oro rimanda la stessa mentre il cambio euro/dollaro cambia.

COME UTILIZZARE IL CAMBIAVALUTE

Per utilizzare lo strumento che trovate qui sotto, basta inserire l’importo da convertire nella casella con lo stesso nome (“Importo da convertire”) e scegliere il così detto cross, e cioè la valuta da cui si parte (per definizione troverete euro) e quella in cui li si vuole cambiare.

Valute




da

SoldieLavoro

Come aprire la partita Iva

Come aprire la partita Iva

Chi vuole mettersi in proprio deve aprire la partita Iva. Sia che voglia lavorare da solo, sia che voglia aprire una società. Lo può fare con l'Agenzia delle Entrate. Continua »

da

ABCRisparmio

La cedolare secca spiegata in tre minuti

La cedolare secca spiegata in tre minuti

In questa guida vediamo cos'è e come funziona la cedolare secca sui contratti di locazione, le sue aliquote, le novità introdotte per il 2018 e il cosiddetto decreto Airbnb Continua »