NAVIGA IL SITO

I risultati dell'emissione del Btp a 15 anni (marzo 2036)

di Edoardo Fagnani 12 feb 2020 ore 16:29 Le news sul tuo Smartphone

btp_4Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha concluso il collocamento sindacato di un nuovo Btp a 15 anni (scadenza 1° marzo 2036), con tasso annuo dell’1,45%.

Il Btp è stato emesso per un ammontare pari a 9 miliardi di euro ed è stato collocato al prezzo di 99,513 corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione dell’1,489%.

Il titolo avrà codice ISIN IT0005402117 e sarà emesso ufficialmente il 18 febbraio 2020.

 

Il Tesoro ha precisato che all’operazione hanno partecipato oltre 400 investitori per una domanda complessiva pari a oltre 50 miliardi di euro.

Poco più della metà del collocamento è stato sottoscritto da fund manager (circa il 53%), mentre le banche ne hanno sottoscritto circa il 23%.

La distribuzione geografica del titolo è stata estremamente diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di oltre 30 paesi: gli investitori esteri si sono aggiudicati poco meno dei due terzi dell’emissione (63,4%), mentre gli investitori domestici ne hanno sottoscritto il 36,6%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: btp

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Cosa è e a cosa serve l'Isee

Cosa è e a cosa serve l'Isee

L’Isee è una sorta di "carta di identità" economica in base alla quale la pubblica amministrazione valuta se un cittadino ha diritto o meno a determinate prestazioni o agevolazioni Continua »