NAVIGA IL SITO

I risultati del collocamento del BTP a 7 anni (febbraio 2031) e del BTP ottobre 2053

di Edoardo Fagnani 11 gen 2024 ore 13:05 Le news sul tuo Smartphone

mef_2Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato i risultati dell’emissione dual tranche tramite sindacato di un nuovo BTP a 7 anni e della riapertura del BTP a 30 anni con scadenza 1° ottobre 2053.

L’importo complessivo emesso è stato pari a 15 miliardi di euro.

 

Nel dettaglio, il titolo con durata di 7 anni ha scadenza 15 febbraio 2031, tasso annuo del 3,5% (pagato in due cedole semestrali) e ha codice ISIN IT0005580094. L’importo emesso è stato pari a 10 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato al prezzo di 99,88 corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione del 3,548%.

Per quanto riguarda la riapertura del BTP a 30 anni con scadenza 1° ottobre 2053 e cedola 4,5%, l’importo emesso è stato pari a 5 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato al prezzo di 100,56 corrispondente a un rendimento lordo del 4,515%. Del BTP in questione sono in circolazione titoli per 14,5 miliardi di euro.

 

La domanda complessiva per i due bond ha sfiorato i 157 miliardi di euro: 74,48 miliardi per il BTP settennale e 82,36 miliardi per il titolo con scadenza trentennale.

Gli investitori che hanno partecipato al sindacato sono stati oltre 270 per il BTP a 7 anni, con scadenza il 15 febbraio 2031, mentre circa 385 hanno preso parte alla riapertura del BTP 30 anni in corso di emissione con scadenza 1° ottobre 2053.

I due collocamenti hanno visto una partecipazione straordinariamente diversificata (circa 40 paesi), con un grande interesse di investitori esteri. La quota allocata presso questi ultimi è stata pari all’80,7% per il titolo a 7 anni e al 76,6% per il titolo a 30 anni.

 

Il regolamento delle due emissioni è fissato per il 16 gennaio 2024.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: btp