NAVIGA IL SITO

MEF, concambio di cinque titoli di stato

di Edoardo Fagnani 5 dic 2018 ore 19:56 Le news sul tuo Smartphone

mef-dipartimento-del-tesoroIl Ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato il mandato per l’operazione di riacquisto sindacato di cinque titoli di stato:

  • BTP 01/09/2020, cedola 4% (Codice ISIN: IT0004594930);
  • BTP 01/05/2021, cedola 3,75% (Codice ISIN: IT0004966401);
  • CCTeu 15/12/2020 (Codice ISIN: IT0005056541).
  • CCTeu 15/06/2022 (Codice ISIN: IT0005104473).
  • CCTeu 15/12/2022 (Codice ISIN: IT0005137614).

 

LEGGI ANCHE: Come investire in Titoli di Stato

 

L’obiettivo di questa operazione è quello di garantire la liquidità e l’efficienza del mercato secondario dei titoli di Stato attraverso un intervento di riacquisto di specifici titoli del comparto BTP nominale e CCTeu. L'operazione di riacquisto verrà finanziata con la contestuale emissione di una ulteriore tranche del BTP triennale in corso di emissione, con cedola del 2,30% e scadenza il 15 Ottobre 2021 (codice ISIN IT0005348443), mediante sindacato di collocamento.

L’esecuzione dell’operazione di riacquisto dei titoli e dell’emissione della tranche del titolo BTP triennale in corso di emissione avverrà nel prossimo futuro tenuto conto delle condizioni di mercato. L’ammontare riacquistabile dei titoli sarà indicativamente pari a 3 miliardi di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: btp , ccteu

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »