NAVIGA IL SITO

Fuga dal debito italiano. Si riduce la quota straniera ai minimi dal 1998 (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 7 apr 2020 ore 08:52 Le news sul tuo Smartphone

btp_4Il quotidiano fa il punto della situazione sul debito pubblico italiano. Dal mese di febbraio emerge evidente una certa fuga dei fondi stranieri. Una dipartita arginata dalla Banca centrale europea che nel solo mese di marzo ha comprato Btp per un controvalore pari a 12 miliardi di euro.

La Repubblica analizza i dati, dai quali emerge che "a fine 2019 imprese e famiglie italiane detenevano un mero 5,8% dei 2.409 miliardi di euro di titoli e prestiti pubblici". Bankitalia ed Eurotower erano accreditate invece di un 19,5%. Questa quota "è in forte ascesa: uno studio di Unicredit prevede che nell’Eurozona quest’anno saranno emessi fino a 970 miliardi in titoli sovrani contro il Covid- 19, e circa 600 li comprerà la Bce".

Il quotidiano scrive poi che "tra banche centrali e uomo della strada stanno gli operatori di mercato". Gli investitori “non residenti” sono al 28,8% 2019. Ai minimi dal 1998 e in ulteriore calo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »