NAVIGA IL SITO

CCTeu gennaio 2025: risultati del collocamento della quindicesima tranche

di Mauro Introzzi 29 ago 2019 ore 11:37 Le news sul tuo Smartphone

mef-dipartimento-del-tesoroLa Banca d’Italia ha comunicato che nell’asta di oggi della quindicesima tranche del CCTeu con scadenza 15 gennaio 2025 (ISIN IT0005359846, tasso d'interesse semestrale lordo dello 0,711% e annualizzato dell'1,508% e spread dell'1,85%) sono stati collocati titoli per un ammontare totale di un miliardo di euro. L’ammontare offerto si è collocato al massimo della forchetta indicata dal ministero dell’Economia e delle Finanze compresa tra 750 milioni e un miliardo di euro.

La richiesta per questi CCTeu è stata pari a 1,69 miliardi di euro con un rapporto di copertura che è quindi stato pari a 1,7. Sulla base di un prezzo di aggiudicazione di 104,01 il rendimento lordo è pari allo 0,77%, in calo dall'1,07% della tranche precedente.

Del CCTeu in questione circolano titoli per un controvalore di 10,8 miliardi di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ccteu

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »