NAVIGA IL SITO

BTP Indicizzati: l'asta del settembre 2021 e del settembre 2024

Andavano oggi in asta due BTP indicizzati all’inflazione, uno con scadenza a settembre 2021 e l’altro con scadenza a settembre 2024

di Mauro Introzzi 27 apr 2015 ore 12:36

Andavano oggi in asta due BTP indicizzati all’inflazione, uno con scadenza a settembre 2021 e l’altro con scadenza a settembre 2024. Dai due collocamenti in oggetto il Tesoro puntava a raccogliere da un minimo di 500 milioni a un massimo di 750 milioni di euro.

BTP INDICIZZATI SETTEMBRE 2021
La Banca d’Italia ha comunicato che nell’asta di oggi della trentesima tranche dei Btp settembre 2021 indicizzati all’inflazione (codice ISIN: IT0004604671) sono stati collocati titoli per 311,2 milioni di euro. La richiesta dei titoli è stata pari a 1,14 miliardi, che equivale a un tasso di copertura (ammontare di titoli richiesti su titoli collocati) di 3,66, in grande aumento rispetto all’1,76 della precedente asta di settembre 2013. Il prezzo di aggiudicazione è stato di 114,47, pari a un rendimento lordo negativo pari allo 0,16%. Il titolo garantisce una cedola reale del 2,1%.
Nella precedente asta di settembre 2013, erano stati collocati titoli per 750 milioni di euro. Il prezzo di aggiudicazione era stato di 96,4, che equivaleva a un rendimento lordo del 2,62%.

Del titolo in questione circolano bond per un controvalore totale di 16,7 miliardi di euro.

mef3BTP INDICIZZATI SETTEMBRE 2024
La Banca d’Italia ha comunicato che nell’asta di oggi della dodicesima tranche dei Btp scadente il 15 settembre 2024 indicizzati all’inflazione (Codice ISIN: IT0005004426) sono stati collocati titoli per un ammontare di 438,8 milioni di euro. La richiesta dei titoli è stata di 1,27 miliardi, pari a un rapporto di copertura (ammontare di titoli richiesti su titoli collocati) di 2,9, in crescita rispetto all’1,67 della precedente asta di marzo.
Il prezzo di aggiudicazione è stato di 119,76, pari a un rendimento lordo dello 0,22%. Il titolo garantisce una cedola reale annua del 2,35%.

Nella precedente asta del marzo 2015 erano stati collocati titoli per un ammontare di 979 milioni di euro con richieste per 1,63 miliardi. Il prezzo di aggiudicazione era stato di 122,26, pari a un rendimento lordo dello 0%.

Del titolo in oggetto circolano strumenti per un controvalore pari a 9,67 miliardi di euro.

Tutte le ultime su: btp inflazione , asta btp
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.