NAVIGA IL SITO

Quattro Btp in asta l'11 novembre 2016

di Edoardo Fagnani 8 nov 2016 ore 18:32 Le news sul tuo Smartphone

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che l’11 novembre 2016 sarà effettuata un’asta di quattro Btp con le seguenti caratteristiche:

mefBtp ottobre 2019
- decorrenza: 15 ottobre 2016, terza tranche;
- scadenza: 15 ottobre 2019;
- tasso di interesse annuo lordo: 0,05%;
- ISIN: IT0005217929;
- ammontare nominale dell’emissione: da un minimo di 2,25 miliardi a un massimo di 2,75 miliardi di euro;
- importo asta supplementare: 412,5 milioni di euro.

Btp ottobre 2023
- decorrenza: 15 settembre 2016, quinta tranche;
- scadenza: 15 ottobre 2023;
- tasso di interesse annuo lordo: 0,65%;
- ISIN: IT0005215246;
- ammontare nominale dell’emissione: da un minimo di 1,75 miliardi a un massimo di 2,25 miliardi di euro;
- importo asta supplementare: 337,5 milioni di euro.

Btp settembre 2040
- decorrenza: 1° settembre 2009, ventesima tranche;
- scadenza: 1° settembre 2040;
- tasso di interesse annuo lordo: 5%;
- ISIN: IT0004532559.
- ammontare nominale dell’emissione: da un minimo di 500 milioni a un massimo di 750 milioni di euro;
- importo asta supplementare: 112,5 milioni di euro.

Btp marzo 2047
- decorrenza: 9 febbraio 2016, sesta tranche;
- scadenza: 1° marzo 2047;
- tasso di interesse annuo lordo: 2,7%;
- ISIN: IT0005162828.
- ammontare nominale dell’emissione: da un minimo di 750 milioni a un massimo di 1,5 miliardi di euro;
- importo asta supplementare: 225 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: btp , asta btp
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »