NAVIGA IL SITO

Le caratteristiche del BOT annuale in asta l'11 settembre 2019

di Edoardo Fagnani 11 set 2019 ore 07:51 Le news sul tuo Smartphone

mef_2Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che l’11 settembre 2019 sarà effettuata un’asta di un BOT con le seguenti caratteristiche:

 

Annuali

  • Scadenza: 14 settembre 2020
  • Importo nominale dell’emissione: 6,5 miliardi di euro
  • Giorni: 367
  • Codice ISIN: IT0005383523

 

I BOT sono posti all'asta con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, con offerte degli operatori espresse in termini di rendimento.

I titoli possono essere sottoscritti per un importo minimo di mille euro.

 

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha ricordato che il 13 settembre 2019 vengono a scadere BOT per 6,6 miliardi di euro, tutti relativi al titolo annuale.

Al 30 agosto 2019 la circolazione dei BOT era pari a 118.233,059 milioni di euro: 39.710 milioni di euro semestrali e 78.523,059 milioni di euro annuali.

 

Il Tesoro ha precisato che, in seguito all'assenza di specifiche esigenze di cassa, l’11 settembre 2019 non verrà offerto il BOT trimestrale.

 

I risultati dell'asta del BOT annuale sono stati diffusi dopo le ore 11.00.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bot , asta bot

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »