NAVIGA IL SITO

Btp settembre 2026 (nona tranche): rendimento sotto il 3,25%

Il MEF ha emesso titoli con scadenza a tre anni per un ammontare pari a 3 miliardi di euro. Il Btp ha ottenuto richieste per circa 4,69 miliardi

di Edoardo Fagnani 13 dic 2023 ore 13:25

btp-italia_4Mercoledì 13 dicembre 2023 il Ministero dell'economia e delle finanze (MEF) ha collocato la nona tranche del Btp con scadenza 15 settembre 2026 (cedola annua lorda del 3,85%).

Il MEF ha emesso titoli con scadenza a tre anni per un ammontare pari a 3 miliardi di euro, al massimo della forchetta (compresa tra 2,5 e 3 miliardi di euro) che era stata prevista dal ministero. Il Btp ha ottenuto richieste per circa 4,69 miliardi di euro, equivalente a un rapporto di copertura di 1,56.

Il rendimento lordo complessivo del Btp con scadenza a settembre 2026 è stato fissato al 3,24%, sulla base di un prezzo di aggiudicazione di 101,66. Secondo le elaborazioni di Assiom Forex il rendimento netto del Btp in esame è pari al 2,752%.

Nella precedente asta del 10 novembre 2023 del Btp triennale il rendimento lordo complessivo era stato fissato al 3,75%.

Del Btp in questione sono in circolazione titoli per un ammontare di 17,75 miliardi di euro.

Il regolamento del Btp triennale è in programma per il 15 dicembre 2023.

Tutte le ultime su: asta btp , btp
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.