NAVIGA IL SITO

I risultati del collocamento dei Btp indicizzati maggio 2023 e settembre 2032

di Edoardo Fagnani 22 feb 2019 ore 11:44 Le news sul tuo Smartphone

btp_3La Banca d'Italia ha comunicato che nell'asta di oggi dei Btp indicizzato con scadenza maggio 2023 (settima tranche, ISIN IT0005329344 e cedola annua dell'1,3%) e settembre 2032 (ventiduesima tranche, ISIN IT0005138828 e cedola annua del 2,55%) sono stati collocati titoli per un ammontare di 1,25 miliardi di euro, al massimo della forchetta indicata dal Tesoro e compresa tra 750 milioni e 1,25 miliardi di euro.

L'importo richiesto è stato pari a 1,46 miliardi per il Btp maggio 2023 e a 791 milioni di euro per il Btp settembre 2032. Gli importi assegnati sono stati pari rispettivamente a 850 e 450 milioni di euro, equivalenti a un rapporto di copertura pari rispettivamente a 1,72 e 1,97.

Il rendimento lordo complessivo è stato fissato all'1,1% per il titolo con scadenza nel 2023 e al 2,24% per il Btp settembre 2032, sulla base di un prezzo di aggiudicazione di 95,9 e di 88,64.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: asta btp , btp inflazione