NAVIGA IL SITO

Wall Street in rosso, pesa la Siria

di Mauro Introzzi 6 set 2013 ore 16:38 Le news sul tuo Smartphone
In ribasso Wall Street dopo circa un'ora di contrattazioni. Il Nasdaq arretra dello 0,29% a 3.648 punti, mentre il Dow Jones perde lo 0,55% a 14.857 punti. In rosso pure lo Standard & Poor's 500 (-0,25% a 1.651 punti).
A rendere incerta la piazza americana le ultime indicazioni arrivate dal G20 in corso a San Pietroburgo. Secondo quanto ha dichiarato Vladimir Putin il vertice delle prime 20 potenze mondiali è spaccato a metà sulla posizione da tenere con la Siria. Non tutti, infatti, sono d'accordo con il presidente Usa Barack Obama, che vorrebbe condurre dei raid aerei per punire il regime che ha utilizzato gas nervino. Molti altri sono invece per una soluzione politica.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: wall street , barack obama