NAVIGA IL SITO

Trading alla velocità della luce: guadagno ma c'è rischio crack (Affari & Finanza - La Repubblica)

di Mauro Introzzi 5 mag 2014 ore 09:19 Le news sul tuo Smartphone
L'inserto de La Repubblica descrive alcune peculiarità dei sistemi HFT (High Frequency Trading), la compravendita ad altissima velocità responsabile ormai della metà delle contrattazioni negli Usa e i cui sistemi sono ormai da tempo sotto i riflettori degli organi di controllo della Borsa e, in America, addirittura dell'FBI.
Per operare in tempi che si misurano in millisecondi ci sono due requisiti: la bassa latenza (cioè la compressione dei tempi di invio ordini) e la co-location (ossia la vicinanza dei server alla borsa su cui opera).

trader150_1La tecnica più utilizzata dai software di HFT è quella dell'arbitraggio, che sfrutta le discrepanze nel prezzo di un titolo quotato su più borse. Ma molte versioni del software possono anche analizzare il grado di liquidità di un mercato o sfruttare l'effetto di una notizia macroeconomica particolare: magari associando strategie di trading a una parola chiave presente nei comunicati stampa. Ci sono poi tecniche di "smoking" che prevedono di allettare gli altri operatori con proposte poi modificate a prezzi più favorevoli, oppure di "spoofing", che prevedono l'immissione e la cancellazione di ordini per indurre gli operatori a pensare che sia iniziata una certa fase di tendenza. O ancora di "layering", con l'inserimento di un ordine di acquisto nascosto e uno di vendita ben visibile. Ed il "pinging", con l'inserimento di piccole proposte di acquisto per scoprire i comportamenti di altri trader.

Tutte strategie decisamente redditizie, ma che spesso causano perdite milionarie o crack dei mercati. Nel primo caso il settimanale ricorda il caso di Knight Capital, che nel 2012 perse quasi mezzo miliardo di dollari per un problema software mentre nel secondo cita la flessione del Dow Jones il 6 maggio del 2010: in 5 minuti passò da 10.650 punti a 9.872 per tornare a 10.232 punti nei successivi 5 minuti. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »