NAVIGA IL SITO

Tesla e il dilemma di Wall Street: le ragioni della super valutazione (Affari&Finanza)

di Redazione Lapenna del Web 20 dic 2021 ore 07:46 Le news sul tuo Smartphone

tesla_1 Affari&Finanza, l'inserto del lunedì del quotidiano La Repubblica, ha analizzato il recente andamento di Tesla Motors a Wall Street. Il settimane finanziario ha segnalato che da novembre 2021 la capitalizzazione del gruppo automobilistico si è ridotta da 1.200 miliardi di dollari a 1.000 miliardi.

Secondo l'articolo di Luca Piana si potrebbe affermare che il titolo sia sopravvalutato, non fosse che anche allo stato attuale la società ha una capitalizzazione di mercato superiore a quella complessiva delle dieci maggiori case automobilistiche.

A dare lo stacco alle altre società, afferma l'articolo, è il vantaggio che Tesla ha accumulato nella transizione elettrica.

Altro fattore determinante è quello che riguarda i software, per cui Tesla Motors può contare sul fattore di essersi mossa per prima. Le stime di Vittoria Ferraris (sector leader automotive di S&P Global Ratings per l'Europa) indicano che nel 2030 i servizi digitali rappresenteranno un terzo del del giro d'affari complessivo della mobilità. In ultimo, l'attuale valutazione di Tesla Motors sarebbe determina anche dalla componente tecnologica: avendo introdotto la digitalizzazione, le intelligenze artificiali e le politiche di decarbonizzazione, Tesla risulta avvantaggiata - almeno per ora - sulla concorrenza.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: tesla motors