NAVIGA IL SITO

Perché Wall Street non fa una piega nei giorni della catastrofe di Kabul (Affari & Finanza - La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 30 ago 2021 ore 07:42 Le news sul tuo Smartphone

new-york-wall-streetAnche nel periodo più oscuro della ritirata delle truppe americane dall'Afghanistan, Wall Street non mostra flessioni o cedimenti. Secondo quanto evidenziato da Mario Platero per Affari & Finanza de La Repubblica, nonostante i periodi di instabilità del passato di fronte al nemico del terrorismo, le conseguenze geopolitiche del ritiro delle truppe non hanno avuto alcun effetto sul mercato.

"Questa crisi segna una profonda differenza di vedute fra la politica nel senso lato del termine e l'economia e la finanza", afferma John Varley, ex amministratore delegato globale Barclays Bank. "Oggi a contare è l'economia digitale, per la proiezione della forza americana nel mondo contano le big tech, le battaglie contro gli hacker che potrebbero paralizzare l'economia".

"La conclusione è che l'economia e i mercati, cinicamente e in modo pragramatico, riducono la crisi di oggi a uno sviluppo deplorevole e orrendo per la popolazione civile, ma slegato dall'economia", afferma Platero.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: wall street