NAVIGA IL SITO

La Bank of England teme la super sterlina (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 7 ago 2015 ore 06:48 Le news sul tuo Smartphone

boeIl quotidiano descrive quanto emerso ieri dal discorso del governatore della Bank of Engand Mark Carney a margine della riunione della banca centrale britannica. Il banchiere ha lasciato intendere che sarebbe imminente un nuovo rialzo dei tassi anche se la tempistica esatta del primo ritocco non può essere prevista in anticipo, ma sarà il prodotto del quadro economico e della prospettiva. In altre parole la Bank of England dipenderà dai dati.
Lo scenario di novembre tramonta e ora la data considerata più probabile è l’inizio del 2016 - probabilmente febbraio - in linea con un’analoga, possibile mossa della Fed entro la fine del 2015.
Sulle decisioni della BOE pesa, comunque, la solidità della sterlina che, fra l'altro, zavorra le esportazioni britanniche oltre ogni attesa. Mark Carney è stato esplicito nell'indicare la crescita del pound come elemento chiave nelle valutazioni della banca centrale. Un fattore che potrebbe essere più significativo anche della crisi greca e delle ansie innescate dall'andamento dei mercati cinesi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bank of england