NAVIGA IL SITO

Intel: i conti, in rosso, battono le attese

Il trimestre del colosso dei chip, chiuso in perdita a causa della multa dell'Unione Europea, ha fatto meglio di quanto prevedessero gli esperti

di Mauro Introzzi 15 lug 2009 ore 16:15
Luci e ombre dalla trimestrale di Intel. Nel secondo quarter del 2009 Intel ha registrato una perdita netta di 398 milioni di dollari, pari a 7 centesimi per azione. Il risultato del colosso dei chip è stato penalizzato dalla multa di 1,45 miliardi di dollari inflitta dall’Unione Europea.

Escludendo questa voce straordinaria Intel avrebbe chiuso il trimestre con un utile per azione di 0,18 dollari, più del doppio di quanto si aspettassero gli addetti ai lavori (8 centesimi per azione). Nello stesso periodo del 2008 il risultato netto del colosso dei chip era stato positivo per 1,6 miliardi di dollari (28 centesimi per azione).

Nel trimestre in esame il fatturato di Intel è sceso a 8 miliardi di dollari, dai 9,5 miliardi dello scorso anno. Le attese degli analisti indicavano un giro d’affari di 7,3 miliardi.

Questi risultati, migliori delle attese, sono stati diffusi insieme a stime decisamente positive sul trimestre in corso. I vertici della società hanno preannunciato che le vendite del trimestre in corso supereranno le attese. Il fatturato dovrebbe arrivare a toccare gli 8,5 miliardi di dollari, ben al di sopra dei 7,8 miliardi di dollari attesi degli analisti.

Analisti che si sono subito occupati del colosso dei chip. Quelli di Credit Suisse, che hanno confermato il loto “outperform" (sovrappesare), hanno alzato da 18 a 22 dollari il loro target price. Target price alzato anche da parte di FBR Capital (da 15,5 a 18,5 dollari).

Gli esperti di Jp Morgan, invece, hanno confermato il loro “neutrale”, e si sono detti “un po’ scettici” sulle prospettive della domanda.
Tutte le ultime su: wall street
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »