NAVIGA IL SITO

Indici USA contrastati. Brillano Facebook e Microsoft; male 3M

di Edoardo Fagnani 25 apr 2019 ore 16:30 Le news sul tuo Smartphone

wall-street-a-new-york-citySenza direzione i principali indici azionari statunitensi nella seduta odierna. Il DOW Jones è sceso dello 0,51% a 26.462 punti, mentre l’S&P500 ha ceduto lo 0,05% a 2.926 punti. Al contrario, il Nasdaq ha terminato la giornata con un frazionale rialzo (+0,21% a 8.119 punti).

Giornata decisamente positiva per Facebook (+5,85%), dopo la diffusione dei risultati del primo trimestre del 2019: i dati del colosso del social network sono stati migliori delle attese degli analisti, anche se il management ha deciso di mettere a bilancio accantomenti per circa 3 miliardi di dollari. Di conseguenza, diverse banche d’affari hanno migliorato la valutazione su Facebook. Anche Microsoft ha terminato la seduta con un rialzo (+3,31%), dopo la diffusione dei risultati trimestrali.

Al contrario, hanno deluso i risultati trimestrali di 3M (-13%), che ha tagliato anche le stime sull'utile per azione per l'intero 2019.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: wall street
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Pensione di reversibilità 2019: chi ne ha diritto, importo e domanda

Pensione di reversibilità 2019: chi ne ha diritto, importo e domanda

La pensione di reversibilità spetta ai parenti stretti di un pensionato defunto. Anche nel caso in cui ne abbia maturato di diritti pur continuando a lavorare. Continua »