NAVIGA IL SITO

In rosso gli indici USA. Male il Nasdaq (-2,5%)

di Edoardo Fagnani 22 mar 2019 ore 22:01 Le news sul tuo Smartphone

wall-street-a-new-york-cityIn forte ribasso i principali indici azionari statunitensi nell'ultima seduta della settimana.

Il Dow Jones ha registrato una flessione dell'1,77% a 25.502 punti. Variazione simile per l’S&P500 (-1,9% a 2.801 punti). Performance peggiore per il Nasdaq che ha ceduto il 2,5% a 7.643 punti.

Pessima giornata per Nike (-6,61% a 82,19 dollari), nonostante una trimestrale migliore delle attese: il gruppo attivo nel settore dell’abbigliamento ha terminato il 3° trimestre del 2018/2019 con un utile per azione di 0,68 dollari, superando gli 0,66 dollari stimati dagli analisti. I ricavi sono aumentati a 9,6 miliardi di dollari, in linea con il consensus degli analisti.

Chiusura positiva, invece, per Tiffany&C. (+3,15% a 103,21 dollari). Il gruppo attivo nel settore delal gioielleria di lusso ha terminato il 4° trimestre del 2018/2019 con un utile per azione di 1,67 dollari, superando gli 1,6 dollari stimati dagli analisti. Al contrario, i ricavi sono scesi dell’1% a 1,32 miliardi di dollari, e non hanno raggiunto il target di 1,33 indicato dagli analisti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: wall street

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »