NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Mercati esteri » Divergenza: come sfruttarla

Divergenza: come sfruttarla

La differenza tra i tassi di crescita degli Stati Uniti e il Resto del Mondo, è destinata, a breve, a chiudersi: il punto sta nell’anticipare se si chiuderà verso il basso, oppure verso l’alto

di Valter Buffo 9 ott 2018 ore 10:22

Commento giornaliero di recce-d.com

 

analisi-azioniIl tema che Recce’d ha toccato ieri (LEGGI ANCHE: Divergenza: la resa dei conti?), e che ha suscitato un certo interesse, è quello della divergenza, caratteristica dominante in questa parte finale del 2018 sia nell’ambito dei mercati finanziari sia nel contesto macroeconomico: nei due grafici in basso, vi offriamo anche oggi due esempi concreti. Su questo argomento, abbiamo già citato ieri mattina, e torniamo a citare oggi, Mohamed El Erian, che in una recente analisi ha sottolineato quello che leggete nel passaggio in basso.

Ovvero che questa ampia differenza, tra i tassi di crescita degli Stati Uniti ed il Resto del Mondo, è destinata, a breve, a chiudersi: il punto sta nell’anticipare se si chiuderà verso il basso, oppure verso l’alto.

 

How this gap will close matters a great deal for both the global economy and financial markets. Convergence from below—a pickup in European and Japanese growth—would lower financial tensions by reducing pressures on foreign exchange markets and interest rates, easing trade tensions, and opening a wider window for the gradual and orderly normalization of monetary policy. This would benefit both advanced and emerging countries, reducing the risk of destabilizing feedback loops. Convergence from above, with U.S. growth rates falling closer to those of others, would be bad news. Lower income growth in the U.S. would likely weaken a critical global growth engine, intensify trade tensions, and further polarize the political landscape. Also, the likelihood of lower global income in this scenario would offset the relief that emerging economies would feel from lessened dollar and interest-rate pressures. It would also expose them to unsettling periods of strained market liquidity in the midst of waves of forced selling.

 

Sempre El Erian poi conclude, e noi con lui, che ogni gestore deve chiedersi come reagire, di fronte a fatti così clamorosi, e come anticipare la fase di “chiusura delle divergenze”. Qui sotto, in lingua originale, potete leggere quale è la sua risposta.

 

How should investors navigate this in both the short and longer term? With such large dispersion in asset prices between the U.S. and the rest of the world, it would be understandable for investors to position their portfolios in the fourth quarter for the “antidivergence” trade. Yet, as tempting as this may be, it could also be premature. (…) It gets a lot more interesting over the longer term: The longer divergence persists, the higher the probability of a regime break in markets. Should investors anticipate a pickup in the implementation of sound pro-growth measures in Europe and Japan, they would be well-advised to evolve into greater global diversification, and do so in the context of an overall increase in risk-taking. But if the expectation is for policy implementation to continue to underwhelm—the more likely outcome based on current indications—then continued favoring of U.S. assets would need to be accompanied by a reduction in overall risk exposures.

 

s-p500-9-ottobre-2018

Fonte: Zero Hedge

 

s-p500-bond-9-ottobre-2018

Fonte: Zero Hedge

 

Nel daily dedicato ai Clienti, The Morning Brief, di oggi 9 ottobre 2018, abbiamo trattato i seguenti temi:

  • Riapre negli USA il mercato delle obbligazioni
  • Ieri il rendimento del BTp decennale è salito sopra il 3,60% durante la seduta
  • Il dollaro è sceso sotto quota 1,15
  • SEZIONE L'OPERATIVITA': questa settimana sul piano operativo ci occupiamo della volatilità dei mercati e di come trarne un vantaggio per il proprio portafoglio
  • SEZIONE L'ANALISI: il tema della nostra Analisi sarà questa settimana la crescita economica nella parte finale del 2018 e nel 2019

recced-logo_1

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà
Tutti gli articoli su: recced
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza 2019: cos'è e come funziona

Reddito di cittadinanza 2019: cos'è e come funziona

Il Reddito di Cittadinanza è quasi al via. Tutto verrà definito dalla legge di bilancio. Vediamo, sulla linea delle ultime novità, a chi spetta e quali sono i requisiti per ottenerlo Continua »

da

ABCRisparmio

Bonus asilo nido: cos'è, chi lo può prendere e a quanto ammonta

Bonus asilo nido: cos'è, chi lo può prendere e a quanto ammonta

Nell’ambito degli interventi normativi volti a sostenere i redditi delle famiglie c'è il cosiddetto bonus asilo nido dell'INPS, un contributo economico per sostenerne le spese Continua »