NAVIGA IL SITO

Bond Usa, ormai è allarme rosso (MF)

di Edoardo Fagnani 9 ott 2013 ore 08:22 Le news sul tuo Smartphone
MF ha segnalato che ieri il rendimento dei titoli di stato statunitensi a un mese è balzato allo 0,35%, rispetto allo 0,12% dell’asta della scorsa settimana per i titoli di pari durata. Si tratta del saggio più elevato dall’ottobre del 2009. Parallelamente la domanda per questi titoli è scivolata al livello più basso dal marzo del 2009.
Secondo gli operatori, questi numeri segnalerebbero un elevato pericolo di default per gli Stati Uniti. Scenario che, unito all’incremento dell’indice che misura la volatilità, potrebbe determinare pesanti ribassi per Wall Street. Per questo il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha chiesto ai rappresentati del partito repubblicano uno sforzo per votare l’innalzamento del tetto sul debito, in quanto “il default del paese sarebbe una bomba nucleare”.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: titoli di stato , default , barack obama