NAVIGA IL SITO

Crisi in Asia e mercato Usa, nel gioco delle alleanze il rientro di Volkswagen (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 13 ago 2015 ore 08:36 Le news sul tuo Smartphone

fiat-chrysler-automobiles_1Il quotidiano fa il punto della situazione del settore automobilistico dopo il giro di semestrali dei principali gruppi mondiali.
La prima menzione è per Fiat Chrysler Automobiles, che secondo il Corriere della Sera "ha volato alto": per il Lingoto ha pagato la strategia calcolata sulla tempistica di crescita dei singoli mercati.
Ma anche gli altri costruttori hanno registrato semestrali positive. Il quotidiano cita due esempi su tutti: Psa Peugeot Citroen, che dopo 4 anni di perdite è tornata a un utile di 571 milioni di euro, e Ford, che ha registrato in Nord America un margine operativo superiore all’11%.
Anche questo settore, però, tiene gli occhi puntati sulla Cina,
dove le cui immatricolazioni sono scese (e hanno registrato un calo per il quarto mese consecutivo) anche a luglio del 7%. Il rallentamento del Dragone potrebbe pesare su General Motors o Volkswagen, che stanno rivedendo al ribasso le loro previsioni annuali. La seconda, in particolare, sente minacciato il proprio obiettivo: quello di divenire il primo costruttore del mondo. Che la strada sia aprire una nuova pista negli Stati Uniti cercando l’appoggio di partner consolidati?

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: volkswagen , fiat chrysler automobiles