NAVIGA IL SITO

Aumenta il rosso del Credit Agricole nel 2012

di Edoardo Fagnani 20 feb 2013 ore 07:44 Le news sul tuo Smartphone
Il Credit Agricole ha chiuso il 2012 con una perdita netta di 6,47 miliardi di euro, in deciso aumento rispetto al rosso di 1,47 miliardi dell’esercizio precedente. L’istituto ha dovuto contabilizzare costi straordinari relativi all’uscita dalla Grecia e alcune svalutazioni. Escludendo queste voci, l’istituto avrebbe registrato un utile di oltre 3 miliardi di euro. In decisa flessione i proventi operativi, passati da 20,78 miliardi a 16,32 miliardi di euro (-15,8%).
A fine settembre il Core tier 1 ratio era pari al 9,2%. L’attivo ponderato per il rischio è sceso a 293,1 miliardi di euro, dai 333,7 miliardi di inizio anno.

I vertici del Credit Agricole hanno ribadito l’obiettivo di portare il Core tier 1 ratio a oltre il 10% entro la fine del 2013. Il management ha proposto di non distribuire alcun dividendo.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: credit agricole , borse europee