NAVIGA IL SITO

Argentina, nuovo incubo default: Macri sconfitto, crolla il peso (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 13 ago 2019 ore 08:18 Le news sul tuo Smartphone

argentina_25Secondo il quotidiano si allunga sull’Argentina “l’ombra di un nuovo default finanziario”. Colpa del voto per le primarie di domenica, nelle quali il presidente in carica, il liberale Mauricio Macri ha subito una cocente sconfitta da parte del candidato del fronte peronista Alberto Fernandez.

La reazione del mercato non si è fatta attendere, con l’indice Merval della borsa argentina che ha lasciato sul terreno il 37%, che si trasforma addirittura in un 48% se espresso in dollari. Secondo quanto riporta La Repubblica si sono “contate perdite anche del cinquanta per cento per le azioni dei colossi di Stato, le banche e le società più esposte sul mercato interno”. La valuta, ossia il peso, “ha perso fino a un terzo del suo valore a favore del dollaro, per poi chiudere a -19%”. E la Banca Centrale Argentina, nel tentativo di fermare la fuga di capitali, “ha alzato ulteriormente il tasso di riferimento, portandolo alla cifra record del 74%”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Scadenze fiscali settembre 2019 per le pesone fisiche

Vediamo quali sono le principali scadenze fiscali per il mese di settembre 2019. Tratteremo in particolare quelle che riguardano le persone fisiche. Continua »