NAVIGA IL SITO

Usa, prodotto interno lordo: -2,9% nel primo trimestre

di Marco Delugan 25 giu 2014 ore 15:16 Le news sul tuo Smartphone
L’economia Usa ha perso il 2,9% del prodotto interno lordo nel primo trimestre del 2009. La stima precedente lo vedeva in calo dell’1,0%. E’ la flessione maggiore dall’inizio del 2009. La spesa per consumi è stata rivista ad un incremento dell’1,0% dalla precedente stima di +3,0%; flessione in gran parte dovuta alle minori pese per salute e altri servizi. Secondo il Governo, le spese sanitarie degli americani sarebbero dovute aumentare con l’introduzione della riforma dell’assistenza pubblica chiamata Obamacare e invece, al posto di una crescita stimata in precedenza a 39,9 miliardi di dollari, le spese sono diminuite di 6,4 miliardi di dollari. Sono diminuite anche le esportazioni nette, e l’incremento delle scorte è stato rivisto al ribasso. Le vendite finali di beni e servizi risultano adesso in calo dell’1,3%; la stima precedente era di una crescita dello 0,6%. Le altre voci del prodotto interno lordo sono cambiate di poco rispetto alla prima stima. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: macroeconomia usa , pil