NAVIGA IL SITO

Cosa giustificherebbe un taglio dei tassi da parte della Fed nel 2024

di Redazione Lapenna del Web 8 gen 2024 ore 10:34 Le news sul tuo Smartphone

fed_15L'Economic Team di Payden & Ryge ha evidenziato che dai verbali della riunione del FOMC di dicembre emergono due considerazioni significative: in primis che nel 2023 sono stati compiuti significativi passi avanti nel raggiungimento del target dell'inflazione posto al 2%, mentre in secondo luogo, che i policymker vedono "crescenti segnali di un maggiore equilibrio tra domanda e offerta sul mercato del lavoro".

Gli esperti hanno segnalato che i risultati del rapporto mensile Job Openings and Labor Turnover Survey di novembre hanno rafforzato l'opinione che gli squilibri sul mercato del lavoro si stiano attenuando, con il tasso di abbandono che è sceso al 2,2%, indicando che i lavoratori sono meno inclini a cambiare lavoro alla ricerca di stipendi più elevati.

Supponendo che l'inflazione continui a rallentare e che il mercato del lavoro torni in equilibrio, il team di Payden & Ryge sostiene che la Fed potrebbe permettersi una politica meno restrittiva, che sarebbe un'ottima notizia per gli investitori che sperano in un taglio dei tassi. "Ma il mercato, che prevede 130 punti base di tagli già a partire da marzo, potrebbe stare correndo troppo", hanno concluso gli esperti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fed , tassi interesse