NAVIGA IL SITO

Lo scatto del Pil, crescita al 6,5% (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 1 feb 2022 ore 07:42 Le news sul tuo Smartphone

azioni-italiaUn aumento dello 0,6% tra ottobre e dicembre 2021 e un +6,5% durante tutto il corso del 2021. Secondo Dario Di Vico, che ne scrive sul Corriere della Sera, i dati (rassicuranti) del Pil raccontano solo una parte della storia. Che esclude i segnali di preoccupazione: in particolare la crisi dell’auto e l’aumento delle bollette.

“Dobbiamo tornare ai numeri del 1976 oppure, ancor più dietro, a quelli degli anni 60 per trovare performance analoghe”, sottolinea il giornalista, parlando del prodotto interno lordo italiano. Per recuperare la crisi della pandemia manca poco: “Solo lo 0,5%”.

Tuttavia altri indicatori inducono alla prudenza. In particolare “l’indice di fiducia delle famiglie” di gennaio 2022, in calo come quello delle imprese, mentre “gli indici di mobilità di gennaio segnalano un preoccupante -20%”. La batosta potrebbe arrivare dal “caro-bollette e la crisi del settore automotive”. 

Anche così, conclude il quotidiano di via Solferino, “l’obiettivo del governo resta per il 2022 quello di una crescita superiore al 4%”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: pil italia