NAVIGA IL SITO

Pil Italia: per l'Ocse +0,6% nel 2015

di Mauro Introzzi 18 mar 2015 ore 11:15 Le news sul tuo Smartphone

italia_5Il 2015, anche secondo l'Ocse, rappresenterà per l'Italia l'anno di ritorno alla crescita. L'organismo internazionale ha riportato nel suo Interim Economic Assesment che stima che il Pil italiano possa crescere quest'anno dello 0,6% e migliorare nel 2016 dell'1,3%. Si tratta di valori meno conservativi rispetto ai target compresi nell'Economic Outlook di fine novembre, quando l'Ocse stimava una crescita dello 0,2% per l'anno in corso e dell'1% per il prossimo.
Quella italiana, nonostante questa revisione al rialzo delle stime di crescita del Pil, resta comunque la cenerentola tra le nazioni più sviluppate. Le stime dell'Ocse parlano - per il 2015 - di un +1,7% per la Germania, un +1,1% per la Francia e un +2,6% per il Regno Unito. Per quanto riguarda Stati Uniti e Giappone le attese di crescita sono rispettivamente per un +3,1% e un +1%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: macroeconomia italia , ocse , pil italia
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »