NAVIGA IL SITO

Pil Italia: il dato preliminare del quarto trimestre 2019

Secondo i dati preliminari, nel quarto trimestre 2019 il Pil italiano ha registrato un calo dello 0,3% rispetto al trimestre precedente ed è rimasto invariato rispetto allo stesso periodo del 2018

di Mauro Introzzi 31 gen 2020 ore 10:55

PIL ITALIA, IL DATO PRELIMINARE DEL QUARTO TRIMESTRE 2019

Secondo le indicazioni preliminari diffuse dall'ISTAT, nel quarto trimestre 2019 il Pil italiano ha registrato un calo dello 0,3% rispetto al trimestre precedente ed è rimasto invariato rispetto allo stesso periodo del 2018. L'Istat ha precisato che il quarto trimestre del 2019 ha avuto due giornate lavorative in meno rispetto al trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al quarto trimestre del 2018.

pil-italia-2020La variazione congiunturale è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto sia nel comparto dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, sia in quello dell’industria, mentre il comparto dei servizi ha registrato una variazione pressoché nulla. Dal lato della domanda, vi è un contributo negativo della componente nazionale e un apporto positivo della componente estera netta.

Nel 2019 il Pil corretto per gli effetti di calendario è aumentato dello 0,2%.

La variazione acquisita per il 2020 risulta negativa e pari allo -0,2%.

 

PIL ITALIA 2019, I GRAFICI

I grafici dell'andamento del Pil italiano (tendenziale e congiunturale) negli ultimi anni fino al quarto trimestre 2019 (fonte comunicato stampa ISTAT):

 

pil-italia-2007-2019

 

pil-italia-congiunturale-tendenziale-2012-2019

 

PIL ITALIA, IL DATO DEL TERZO TRIMESTRE 2019 (FINALE)

Secondo le indicazioni finali diffuse dall'ISTAT, nel terzo trimestre del 2019 il Pil italiano ha registrato un incremento dello 0,1% rispetto al trimestre precedente ed è aumentato dello 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2018: i due dati confermano le stime della lettura preliminare.

L'Istat ha precisato che il terzo trimestre del 2019 ha avuto due giornate lavorative in più rispetto al trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al terzo trimestre del 2018.

Rispetto al trimestre precedente, tra i principali aggregati della domanda interna si registra una variazione positiva dei consumi finali nazionali pari allo 0,3% e una diminuzione dello 0,2% degli investimenti fissi lordi. Le esportazioni sono diminuite dello 0,1% e le importazioni sono aumentate dell’1,3%.

La variazione acquisita per il 2019 risulta positiva e pari allo 0,2%.

 

PIL ITALIA, IL DATO FINALE DEL SECONDO TRIMESTRE 2019

Secondo quanto comunicato dall'ISTAT nel secondo trimestre del 2019 il Pil italiano è rimasto stazionario rispetto al trimestre precedente e ha registrato un contrazione dello 0,1% rispetto allo stesso periodo del 2018: quest'ultimo dato è stato leggermente inferiore alla lettura preliminare dello scorso mese (-0,1%).

Queste indicazioni arrivano dopo un rialzo congiunturale dello 0,1% del primo trimestre 2019, e due trimestri (il terzo e il quarto del 2018) a crescita negativa.

Rispetto al trimestre precedente, tra i principali aggregati della domanda interna si registra una variazione nulla dei consumi finali nazionali e una crescita dell’1,9% degli investimenti fissi lordi. Le esportazioni sono cresciute dell’1% e le importazioni dell’1,1%.

La variazione acquisita per il 2019 risulta nulla.

 

PIL ITALIA, IL DATO FINALE DEL PRIMO TRIMESTRE 2019

Secondo quanto indicato dall'ISTAT nel primo trimestre del 2019 il Pil italiano ha registrato un rialzo congiunturale dello 0,1%, dopo due trimestri a crescita negativa. Il nostro paese, che ha evidenziato una lettura maggiore delle attese degli analisti, è quindi uscito dalla recessione tecnica, determinata da 2 quarter consecutivi di contrazione. Tuttavia, il dato è stato inferiore alle indicazioni preliminari diffuse lo scorso mese, che avevano fissato una crescita trimestrale dello 0,2%.

In termini tendenziali il Pil è sceso dello 0,1% su base annua, dato inferiore al +0,1% indicato lo scorso mese. La variazione acquisita per il 2019 è nulla.

 

PIL ITALIA, COS'E' E COSA MISURA

Prodotto interno lordo ai prezzi di mercato (Pil) rappresenta il risultato finale dell'attività produttiva delle unità residenti. E' pari alla somma del valore aggiunto ai prezzi base delle unità produttive residenti, più le imposte sui prodotti al netto dei contributi ai prodotti.

L'ISTAT ne diffonde una variazione percentuale congiunturale, calcolata rispetto al trimestre precedente, e una tendenziale, calcolata cioè rispetto all'anno precedente.

L'ufficio di statistica, prima di annunciare un dato finale, diffonde una versione preliminare dell'indicatore.

Tutte le ultime su: macroeconomia italia
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il codice Ateco e a chi serve

Il codice Ateco serve per classificare l’attività economica svolta in regime di partita Iva e capire quindi quale è il regime fiscale e contributivo che si applica a chi svolge una certa attività economica

da

ABCRisparmio

Cosa è e a cosa serve l'Isee

Cosa è e a cosa serve l'Isee

L’Isee è una sorta di "carta di identità" economica in base alla quale la pubblica amministrazione valuta se un cittadino ha diritto o meno a determinate prestazioni o agevolazioni Continua »