NAVIGA IL SITO

Macro Europa, il Pil finale del terzo trimestre 2019

L'Eurostat ha comunicato che nel terzo trimestre del 2019 il PIL dell'area euro ha registrato un incremento dello 0,2% rispetto al trimestre precedente. Italia tra i fanalini di coda

di Mauro Introzzi 5 dic 2019 ore 11:11

europa-bandiera_1L'Eurostat ha comunicato la lettura finale del dato del PIL del terzo trimestre del 2019. Un indicatore che conferma la seconda lettura preliminare.

Nel periodo in esame il PIL dell'area euro ha registrato un incremento dello 0,2% rispetto al trimestre precedente; nell'area dell'Unione Europea a 28 stati l'incremento è stato dello 0,3%. Nel secondo trimestre del 2019 la crescita fu pari allo 0,2% per entrambe le zone.

Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente l'incremento è rispettivamente pari all'1,2% e all'1,4%, dopo i medesimo +1,2% e +1,4% del quarter precedente.

Tra i singoli stati spicca il +1,3% della Polonia, il +1,1% dell'Ungheria e il +1% dell'Estonia tra le crescita maggiori. Fanalini di coda sono stati la Germania, l'Italia e l'Austria (tutti +0,1%).

 

PIL EUROPA, IL GRAFICO

L'evoluzione del PIL europeo dal 2007 ad oggi, trimestre per trimestre e in confronto al PIL Usa (fonte Eurostat):

pil-europa-2007-terzo-trimestre-2019-confronto-usa

 

PIL EUROPA, IL DATO DEL SECONDO TRIMESTRE 2019

L'Eurostat ha diffuso la versione finale del PIL del secondo trimestre del 2019. L'ente di statistica continentale ha comunicato che nel periodo in questione il PIL dell'area euro ha registrato un incremento dello 0,2% rispetto al trimestre precedente; stessa variazione nell'area dell'Unione Europea a 28 stati. Il dato dell'area euro è stato in linea con le indicazioni precedenti, diffuso nel mese d'agosto. Nel primo trimestre del 2019 la crescita fu pari rispettivamente allo 0,4% e allo 0,5%.

Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente l'incremento è rispettivamente pari all'1,2% e all'1,4%, dopo il +1,3% e il +1,6% del quarter precedente.

 

PIL EUROPA, IL DATO DEL PRIMO TRIMESTRE 2019

Secondo i dati elaborati dall'Eurostat, nel primo trimestre del 2019 il PIL dell'area euro ha registrato un incremento dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. Nell'area dell'Unione Europea il prodotto interno lordo ha registrato un progresso dello 0,5%. I dati hanno confermato le indicazioni preliminari diffuse nelle scorse settimane. Nell'ultimo trimestre del 2018 la crescita fu pari rispettivamente allo 0,2% e allo 0,3%.

Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente l'incremento è rispettivamente pari all'1,2% e all'1,5%. Anche in questo caso le cifre corrispondono alle indicazioni preliminari diffuse nelle scorse settimane.

 

PIL EUROPA, COSA MISURA

Il prodotto interno lordo rappresenta il valore complessivo della produzione di beni e servizi del paese. Quello europeo viene elaborato dall'ufficio europeo di statistica, l'Eurostat. Le componenti principali del prodotto interno lordo sono i consumi, gli investimenti, le esportazioni nette e la spesa pubblica. L'Eurostat fornisce il dato per l'area euro (19 paesi) e dell'unione europea (28 stati).

Tutte le ultime su: macroeconomia europa
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Come funziona la cedolare secca

Come funziona la cedolare secca

La cedolare secca consiste in un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali che si applica a redditi derivanti dalla locazione di immobili Continua »