NAVIGA IL SITO

Occupazione USA: +263mila nuovi posti di lavoro a novembre 2022

Invariato, invece, il tasso di disoccupazione, che si è confermato al 3,7%, del mese precedente (3,7% anche il consensus degli analisti).

di Redazione Soldionline 2 dic 2022 ore 16:31

macro-usaIl report sull'occupazione negli Stati Uniti, diffuso come di consueto il primo venerdì utile del mese successivo a quello di rilevamento, è un appuntamento macroeconomico decisamente atteso per tastare il polso alla salute dell'economia a stelle e strisce.

In questa pagina troverete tutte le letture relative a posti di lavoro (i payroll), tasso di disoccupazione e le altre grandezze diffuse nel report del Dipartimento del Lavoro.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A NOVEMBRE 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di novembre 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 263mila nuovi posti di lavoro non agricoli; il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti (200mila la stima).

Invariato, invece, il tasso di disoccupazione, che si è confermato al 3,7%, del mese precedente (3,7% anche il consensus degli analisti).

Secondo Filippo Diodovich - Senior Market Strategist di IG Italia - i dati sul mondo del lavoro statunitense sono stati abbastanza sorprendenti soprattutto nella parte relativa alla crescita dei salari dei lavoratori ben al di sopra delle aspettative, fattore che potrebbe alimentare le pressioni inflazionistiche. "Crediamo che il dato sulla crescita dei salari non sia ben tollerato dai banchieri centrali statunitensi che si aspettavano, con le misure di politica monetaria in essere, anche un forte rallentamento nel ritmo di crescita delle remunerazioni dei lavoratori", ha evidenziato l'esperto. Filippo Diodovich non esclude che questi dati possono dare credito alle argomentazioni dei banchieri centrali più falchi all’interno del FOMC per non abbassare la guardia sulle pressioni inflazionistiche. "Nonostante queste ultime cifre macro crediamo che lo scenario più probabile nella due giorni di meeting della commissione operativa della FED sia quello di un rialzo di 50 punti base del costo del denaro negli Stati Uniti", ha puntualizzato lo strategist.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A OTTOBRE 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di ottobre 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 261mila nuovi posti di lavoro non agricoli; il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti (200mila la stima).

In aumento, invece, il tasso di disoccupazione, che è salito al 3,7%, dal 3,5% del mese precedente (3,6% il consensus degli analisti).

Secondo Filippo Diodovich - senior market strategist di IG Italia - le cifre macroeconomiche sul mondo del lavoro americano non possono cambiare la percezione dei banchieri centrali statunitensi sullo stato di salute del labor market USA che continua a mostrare segnali di forza in termini di crescita dei nuovi impieghi. "Il mercato reagisce, invece, alla salita maggiore del previsto del tasso di disoccupazione al 3,7% e alla crescita dei salari che sembra essersi stabilizzata dopo mesi di forte rialzo", ha aggiunto Filippo Diodovich. Di conseguenza, secondo lo strategist, sono aumentate le probabilità di un possibile rallentamento nell’entità del prossimo rialzo dei tassi da parte della Fed nella riunione di dicembre. "Al momento lo scenario più probabile secondo i mercati è quello di un aumento di 50 punti base (nuovo range al 4,25%-4,50% a fine anno)", ha concluso l'esperto.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A SETTEMBRE 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di settembre 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 263mila nuovi posti di lavoro non agricoli.

In contrazione il tasso di disoccupazione, che è sceso al 3,5%, dal 3,7% del mese precedente (3,7% il consensus degli analisti).

Secondo Filippo Diodovich - senior market strategist di IG Italia - il dato sull'occupazione negli Stati Unito conferma le dichiarazioni dei membri più falchi all’interno della commissione operativa della Federal Reserve ovvero che l’economia e il mondo del lavoro statunitense sono in grado di reggere ulteriori rialzi del costo del denaro. Di conseguenza, secondo lo strategist, aumentano le probabilità che i banchieri centrali del FOMC possano scegliere per un nuovo rialzo di 75 punti base del costo del denaro nella prossima riunione di inizio novembre.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A AGOSTO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di agosto 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 315mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato lievemente superiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 300mila posti di lavoro.

In salita il tasso di disoccupazione, che è cresciuto al 3,7%, dal 3,5% del mese precedente.

Le retribuzioni orarie medie sono salite di 0,1 dollari (lo 0,3%) a 32,36 dollari.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A LUGLIO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di luglio 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 528mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 250mila posti di lavoro.

In calo il tasso di disoccupazione, che è sceso al 3,5%, dal 3,6% del mese precedente (3,6% il consensus degli analisti).

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A GIUGNO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di giugno 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 372mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Invariato il tasso di disoccupazione, che è rimasto fermo al 3,6% del mese precedente.

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A MAGGIO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di maggio 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 390mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 325mila posti di lavoro.

Invariato il tasso di disoccupazione, che è rimasto fermo al 3,6% del mese precedente (3,5% il consensus degli analisti).

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A MARZO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di marzo 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 431mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato decisamente inferiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 490mila posti di lavoro.

In leggero calo il tasso di disoccupazione, che è sceso al 3,6% dal 3,8% del mese precedente (3,7% il consensus degli analisti).

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A FEBBRAIO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di febbraio 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 678mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 400mila posti di lavoro.

In leggero calo il tasso di disoccupazione, che è sceso al 3,8% dal 4% del mese precedente (3,9% il consensus degli analisti).

 

OCCUPAZIONE E DISOCCUPAZIONE USA A GENNAIO 2022

Secondo quanto riportato dal Dipartimento del Lavoro USA, nel mese di gennaio 2022 l'economia statunitense ha evidenziato un incremento di 467mila nuovi posti di lavoro non agricoli. Il dato è stato decisamente superiore al consensus degli analisti che stimavano un incremento nell'ordine dei 150mila posti di lavoro.

In leggero aumento, invece, il tasso di disoccupazione, che è salito al 4% dal 3,9% del mese precedente e dal livello stimato dagli analisti.

 

DUE PAROLE SUL REPORT SULL'OCCUPAZIONE USA

Diffuso dall'ufficio statistiche sul lavoro del Dipartimento del lavoro americano, il rapporto sull'occupazione misura alcune dimensioni rilevanti sul tema omonimo. I dati principali sono quelli su occupazione, disoccupazione, forza lavoro, lunghezza media della settimana di lavoro e remunerazione media oraria del lavoro. Quelli più guardati il numero dei nuovi lavoratori dipendenti non agricoli e il tasso di disoccupazione.

La frequenza della pubblicazione del rapporto è mensile: viene diffuso il primo venerdì del mese (con i dati del mese precedente).

 

PER APPROFONDIRE (ANCHE IL SUO IMPATTO): Il rapporto sull'occupazione Usa

Tutte le ultime su: macroeconomia usa
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.