NAVIGA IL SITO

Occupazione Europa: i dati di maggio 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di maggio 2019 il tasso di disoccupazione dell'area euro è sceso al 7,5%, in calo rispetto al 7,6% di aprile

di Mauro Introzzi 1 lug 2019 ore 11:24

europa_11

OCCUPAZIONE EUROPA, LA LETTURA DI MAGGIO 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di maggio 2019 il tasso di disoccupazione dell'area euro è sceso al 7,5%, in calo rispetto al 7,6% di aprile e all'8,3% dello stesso mese dell'anno precedente. La lettura ha evidenziato il dato più basso dal mese di luglio del 2008.

Nell'area a 28 stati il tasso di disoccupazione si è attestato al 6,3%, in calo dal 6,4% del mese precedente e in calo rispetto al 6,9% dello stesso mese del 2018. Si tratta del livello più basso da quando la serie è calcolata, il gennaio 2000.

 

OCCUPAZIONE EUROPA, IL GRAFICO DELLA DISOCCUPAZIONE

Il grafico della disoccupazione europea, dal 2000 ad oggi (fonte Eurostat):

disoccupazione-europa-maggio-2019

 

OCCUPAZIONE EUROPA, LA LETTURA DI APRILE 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di aprile 2019 il tasso di disoccupazione dell'area euro è sceso al 7,6%, in calo rispetto al 7,7% di marzo e all'8,4% dello stesso mese dell'anno precedente. La lettura ha evidenziato il dato più basso dall'agosto del 2008.

Il dato è stato anche inferiore alle attese degli analisti che stimavano un tasso di disoccupazione invariato al 7,7%.

Nell'area a 28 stati il tasso di disoccupazione si è attestato al 6,4%, stabile rispetto al mese di marzo 2019 e in calo rispetto al 7% dello stesso mese del 2018. Si tratta del livello più basso da quando la serie è calcolata, il gennaio 2000.

 

OCCUPAZIONE EUROPA, LA LETTURA DI MARZO 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di marzo 2019 il tasso di disoccupazione dell'area euro è sceso al 7,7%, in calo rispetto al 7,8% di febbraio e all'8,5% dello stesso mese dell'anno precedente. La lettura ha evidenziato il dato più basso da settembre del 2008.

Il dato è stato anche inferiore alle attese degli analisti che stimavano un tasso di disoccupazione invariato al 7,8%.

 

OCCUPAZIONE EUROPA, LA LETTURA DI FEBBRAIO 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di febbraio 2019 il tasso di disoccupzione dell'area euro è rimasto stabile al 7,8% rispetto a gennaio e ha registrato una contrazione rispetto all'8,5% dello stesso mese dell'anno precedente. La lettura evidenzia il dato più basso dell'ottobre 2008.

Nell'area dell'unione a 28 stati il tasso di disoccupazione si è confermato al 6,5% registrato a gennaio e ha mostrato una contrazione dal 7,1% di febbraio 2018. Anche in questo caso siamo di fronte a un minimo di lunga durata: mai un dato è stato così basso dall'inizio della rilevazione, il mese di gennaio del 2000.

 

OCCUPAZIONE EUROPA, LA LETTURA DI GENNAIO 2019

Secondo i dati diffusi dell'Eurostat nel mese di gennaio 2019 il tasso di disoccupzione dell'area euro è rimasto stabile al 7,8% rispetto al mese di dicembre 2018 e ha registrato una contrazione rispetto all'8,6% dello stesso mese dell'anno precedente. La lettura evidenzia il dato più basso dell'ottobre 2008.

Nell'area dell'unione a 28 stati il tasso di disoccupazione si è attestato al 6,5%, in calo dal 6,6% del mese di dicembre 2018 e dal 7,2% di gennaio 2018. Anche in questo caso siamo di fronte a un minimo di lunga durata: mai un dato è stato così basso dall'inizio della rilevazione, il mese di gennaio del 2000.

 

OCCUPAZIONE EUROPA, LA METODOLOGIA DI CALCOLO

I dati sull'occupazione europea sono prodotti dall''Eurostat, l'ufficio di statistica dell'unione europea. I dati sono strettamente definiti secondo le regole dell'ILO, l'International Labour Organisation. Secondo queste regole sono categorizzabili come "disoccupate" le persone tra i 15 e i 74 anni che:

  • sono senza lavoro,
  • sono disponibili a iniziare un lavoro entro le successive 2 settimane,
  • hanno attivamente cercato un lavoro durante le precedenti quattro settimane.

Il tasso di disoccupazione è quella perrcentuale di disoccupati in percentuale dell'intera forza lavoro. In altri termini la forza lavoro è la somma tra persone impiegate e persone non impiegate secondo la defizione precedente.

Quando si legge di "lavoro giovanile" ci si riferisce alla fascia d'età tra i 15 e i 24 anni.

Tutti gli articoli su: macroeconomia europa
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »