NAVIGA IL SITO

Non è più recessione, ma per Pil e lavoro solo una miniripresa (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 2 mag 2019 ore 06:53 Le news sul tuo Smartphone

italia-bandieraIl quotidiano in edicola ieri, 1° maggio, ha commentato i dati macroeconomici italiani su occupazione e Pil diffusi nella giornata di martedì 30 aprile. Il nostro paese è uscito dalla recessione tecnica grazie a un Pil cresciuto nel primo trimestre dell’anno dello 0,2% rispetto all’ultimo trimestre del 2018 e dello 0,1% su base annua. Positivo anche il dato sul tasso di disoccupazione di marzo, in calo al 10,2%.

In realtà, secondo La Repubblica, “basta leggere il comunicato dell’Istat per capire che non c’è granché da festeggiare. Non solo perché l’incremento del prodotto interno è così risicato da risultare quasi irrilevante, e certamente insufficiente per invertire la tendenza alla crescita del rapporto debito-Pil”. Ma anche perché il dato italiano “si confronta con il più 0,3 della Francia (più 1,1% anno su anno), con il più 0,7% della Spagna e con una stima di più 0,4% della media dell’Eurozona”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: macroeconomia italia
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »