NAVIGA IL SITO

Italia, le nuove stime del FMI su Pil, debito e deficit

di Edoardo Fagnani 7 lug 2015 ore 10:38 Le news sul tuo Smartphone

lente_11L’FMI ha confermato la stima sulla crescita del Pil in Italia nel 2015, nell’ambito della revisione delle previsioni pubblivate a luglio. Per l’esercizio in corso gli esperti stimano un incremento del prodotto interno lordo dello 0,7%. Il Fondo Monetario Internazionale prevede un ulteriore miglioramento del Pil nel 2016: secondo gli esperti, il prossimo anno l’economia italiana dovrebbe crescere dell’1,2%.
Al contario, il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso la stima sul debito pubblico in Italia, che a fine 2015 dovrebbe attestarsi al 133,3% del Pil, per ridursi al 132,1% nell’esercizio successivo. Le precedenti stime indicavano un debito pubblico rispettivamente pari al 133,8% e al 132,9% del pil.
L’FMI ha rivisto anche la stima del rapporto deficit/Pil, che dovrebbe attestarsi al 2,7% nell’esercizio in corso e al 2,1% nel 2016.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »