NAVIGA IL SITO

Inflazione Europa, vicini a uno scenario deflattivo?

di Redazione Soldionline 3 lug 2023 ore 15:18 Le news sul tuo Smartphone

inflazione-italia_1Robert Schramm-Fuchs - Portfolio Manager di Janus Henderson - ha commentato il dato sull'inflazione in Europa nel mese di giugno 2023, segnalando che l'indice dei prezzi al consumo dell'Eurozona si è attestato al 5,5% su base annua. "Rispetto al picco del settembre 2022 del 10,7%, da allora l'inflazione si è raffreddata di 520 punti percentuali. Si tratta di uno dei periodi di disinflazione più rapidi mai registrati", ha precisato l'esperto, che ha aggiunto come il CPI core, pari al 5,4%, sia stato leggermente inferiore alle aspettative del mercato.

Robert Schramm-Fuchs ritiene che nei prossimi quattro trimestri potremmo assistere a una completa normalizzazione dell'inflazione, dal momento che la politica monetaria è stata restrittiva negli ultimi 12 mesi e che l'Eurozona è già in recessione dall'ottobre 2022. "I responsabili politici potrebbero effettuare un ulteriore rialzo dei tassi, ma siamo sempre più convinti che questo sarà l'ultimo rialzo di questo ciclo (se effettivamente si concretizzerà) e che l'anno prossimo taglieranno i tassi di interesse più volte", ha ipotizzato l'esperto.

Sulla base di queste indicazioni, dal punto di vista del mercato azionario europeo, l'esperto ritiene che sia corretto posizionarsi su titoli di società in grado di beneficierà dell’inizio di un nuovo ciclo.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: inflazione