NAVIGA IL SITO

Disoccupazione italia in lieve calo a dicembre 2018

Si attesta al 10,3%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente

di Redazione Soldionline 31 gen 2019 ore 17:25

A cura di Labitalia/Adnkronos


economia-italianaCala lievemente il tasso di disoccupazione a dicembre. Secondo le stime provvisorie diffuse dall'Istat, il dato si è attestato al 10,3%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente. Nello stesso mese, prosegue l'Istituto di statistica, si conferma il calo già registrato a novembre della stima delle persone in cerca di occupazione (-1,6%, pari a -44mila unità). La diminuzione si concentra prevalentemente tra gli uomini e le persone maggiori di 35 anni.

Anche la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni a dicembre è in lieve calo (-0,1%, pari a -16mila unità). La diminuzione si concentra tra le donne ed è distribuita tra tutte le classi di età ad esclusione dei 25-34enni che registrano un aumento di 28mila. Il tasso di inattività resta stabile al 34,3%. Nei dodici mesi, dice l'Istat, la crescita degli occupati si accompagna al calo dei disoccupati (-4,8%, pari a -137mila unità) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,5%, -197mila).

Sempre a dicembre 2018, cresce la stima degli occupati rispetto a novembre: +0,1%, pari a +23mila unità. Anche il tasso di occupazione sale al 58,8% (+0,1 punti percentuali), toccando i massimi pre-crisi di aprile 2008, quando il dato era stato pari al 58,9%. L'andamento, precisa l'Istat nelle stime, è sintesi di un aumento dei dipendenti a termine (+47mila) e degli autonomi (+11mila) mentre risultano in diminuzione i permanenti (-35mila). Nel confronto per genere cresce l’occupazione femminile e cala quella maschile.

Su base annua, fa sapere poi l'Istituto, l’occupazione cresce dello 0,9%, pari a +202mila unità. L’espansione interessa entrambe le componenti di genere, i lavoratori a termine (+257mila) e gli indipendenti (+34mila), mentre continua il calo dei dipendenti permanenti (-88mila). Nell’arco di un anno aumentano gli occupati tra i 15-24enni (+36mila) e gli ultracinquantenni (+300mila), mentre si registra una flessione tra i 25-49enni (-135mila). Al netto della componente demografica si stima un segno positivo per la variazione occupazionale di tutte le classi di età. 

Tutte le ultime su: macroeconomia italia , lavoro
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »