NAVIGA IL SITO

Banche centrali: l’ultimo rialzo?

di Redazione Lapenna del Web 26 lug 2023 ore 10:05 Le news sul tuo Smartphone

tassi_11Gilles Moëc - AXA Group Chief Economist and Head of AXA IM Research - si aspetta un rialzo dei 25 punti base dalla FED nella riunione del 26 luglio 2023, aggiungendo che l'attenzione sarà rivolta alle mosse future. Secondo l'esperto, in assenza di nuove previsioni, dovrebbe essere relativamente facile per il presidente Jerome Powell mantenere una certa libertà per settembre. "Riteniamo che luglio segnerà la fine del ciclo di inasprimento della FED, ma ciò resta subordinato al progressivo accumularsi di segnali di rallentamento dell'economia statunitense", ha ipotizzato Gilles Moëc.

L'esperto ritiene che anche la BCE alzerà i tassi di 25 punti base nella riunione del 27 luglio 2023. "Ma per passare in modo più convincente alla modalità dipendente dai dati - ora che anche i falchi non vogliono dare per scontato un rialzo a settembre - la banca centrale dovrà modificare la dichiarazione programmatica rimuovendo la nozione che il tasso di policy “sarà portato” a un livello sufficientemente restrittivo", ha aggiunto Gilles Moëc.

Secondo l'esperto, in prospettiva, manca ancora un elemento chiave perché il Consiglio direttivo interrompa i rialzi dopo il mese di luglio, vale a dire una decelerazione osservabile dell'inflazione di fondo, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti.

Con riferimento alla Bank of England, Gilles Moëc ritiene che la banca centrale britannica avrà tempo fino ad agosto per decidere la prossima mossa. "Occorre essere cauti, ma il dato sull'inflazione di giugno, migliore del previsto, potrebbe mantenere il prossimo rialzo a soli 25 punti base, riducendo il rischio che la BOE si trovi a guidare un percorso di inasprimento solitario e doloroso oltre l'estate", ha concluso l'esperto.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fed , bce , tassi interesse