NAVIGA IL SITO

Petrolio, autunno troppo caldo (Milano Finanza)

di Mauro Introzzi 22 set 2019 ore 11:45 Le news sul tuo Smartphone

estrazione-petrolioIl settimanale finanziario fa il punto della situazione sull’andamento del petrolio in queste settimane. Il greggio ha avuto una fiammata dopo gli attacchi a Saudi Aramco negli Emirati Arabi e ha chiuso l’ottava segnando il maggior rialzo dell'anno. Milano Finanza fa una sintesi di quanto accaduto al prezzo del petrolio in questa ultima decina di giorni: “a metà settembre il Wti americano viaggiava attorno a 54 dollari il barile, ma dopo che un mix di droni e missili ha abbattuto il 50% della capacità produttiva dell'impianto di Abqaiq, che vale il 5% della produzione globale di greggio, il prezzo è volato prima a 62,9 dollari, poi ha ritracciato e quindi è tornato a portarsi venerdì vicino a 59 dollari”.

Ora si prospetta un autunno caldo per il greggio: le scommesse al rialzo dei trader sono arrivare a toccare i massimi dal 2011, soprattutto sul petrolio brent. Ma un greggio a 60-70 dollari, evidenzia il settimanale, “rischia di comprimere gli utili societari fino a una quota del 2%”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: petrolio
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »