NAVIGA IL SITO

Petrolio: allarme su Iran e Libia, il Wti vola a 70 dollari (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 27 giu 2018 ore 07:18 Le news sul tuo Smartphone

petrolio_19Il quotidiano economico analizza gli ultimi movimenti del petrolio. Nonostante l’accordo appena raggiunto dall’Opec su un aumento della produzione, ciò che sta succedendo a Libia e Iran rischia di bloccare la produzione del greggio e di far schizzare verso l’alto le quotazioni.

Il Sole24Ore indica che “nelle ultime quarantott’ore la situazione in Libia è precipitata al punto che le forniture di greggio dal Paese (già quasi dimezzate) rischiano la paralisi”. Nel frattempo “gli Stati Uniti intanto si sono ulteriormente irrigiditi nei confronti dell’Iran, rivelando di voler azzerare le sue esportazioni di idrocarburi ancor prima dell’entrata in vigore delle sanzioni, il 4 novembre”.

Secondo il quotidiano si tratta di un doppio colpo che metterebbe a rischio la produzione di circa 3 milioni di barili al giorno.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: petrolio
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »