NAVIGA IL SITO

L’Opec snobba Trump, la produzione non cresce e il greggio vola ai massimi (La Repubblica)

di Francesca Secci 25 set 2018 ore 09:21 Le news sul tuo Smartphone

piattaformaDonald Trump, si legge in un articolo sulla Repubblica di quest'oggi, mentre da un lato deve destreggiarsi nella campagna elettorale di metà mandato, dall'altra deve far fronte agli interessi dei paesi produttori di petrolio e delle compagnie petrolifere private.

Il prezzo del greggio è ai massimi, e sfiora gli 81 dollari a barile in Europa.

La causa di questo aumento, scrive il quotidiano, è da rinvenirsi nell'aggressiva politica estera di Trump nei confronti dell'Iran.

Per evitare un ulteriore rincaro, Trump ha chiesto aiuto ai paesi dell'Opec e della Russia, ma la prima ha rifiutato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: petrolio
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »