NAVIGA IL SITO

Il rally sul rame potrebbe ripartire

Dopo aver toccato i massimi di sempre andando a superare quota 10.000 USD la tonnellata nel mese di febbraio, il rame ha ritracciato con decisione al ribasso portandosi sugli 8.900 USD, perdendo il 14% in poco più di un mese

di Redazione Soldionline 5 apr 2011 ore 14:11
A cura di Paolo Bercich, di XTB (paolo.bercich@xtb.it)
Dopo aver toccato i massimi di sempre andando a superare quota 10.000 USD la tonnellata nel mese di febbraio, il rame ha ritracciato con decisione al ribasso portandosi sugli 8.900 USD, perdendo il 14% in poco più di un mese. Attualmente  scambia sui 9350 USD la tonnellata.
Alcune notizie che stanno trapelando in questi giorni sui mercati lasciano però pensare che il rally possa riprendere. La Minmetals, società cinese che si occupa di trading in metalli, ha lanciato un’offerta di 6,5 miliardi di dollari per la Equinox Minerals,  società canadese che si occupa di estrazione di rame in Zambia e Arabia Saudita: un segnale molto chiaro che manifesta ancora una volta l’interesse di Pechino per le materie prime (la Cina conta per il 40% delle importazioni mondiali di rame) e seda i dubbi di un possibile calo di domanda del gigante cinese.
Sempre ieri sono venute alla luce le dichiarazioni di Anglo American PLC, uno dei colossi mondiali nell’estrazione di metalli, che ha dichiarato che difficilmente riuscirà a raggiungere il target produttivo fissato per quest’anno nella miniera di Collhausi in Cile , la terza al mondo in quanto le avverse condizioni metereologiche  stanno intralciando i processi estrattivi e distributivi (la produzione di Collhausi nello scorso anno è diminuita del 6%).
Da un punto di vista tecnico se il mercato andasse a violare la resistenza posta a 9450 USD la tonnellata i prezzi potrebbero avvitarsi fino a 9575 USD e con forza maggiore 9672 USD (attenzione anche alla rottura al rialzo della MM a 200 periodi – in arancione figura 1). La violazione del supporto posto a 9320 Usd negherebbe lo scenario sopra riportato.

grafico_rame

logo-xtbX- Trade Brokers Dom Maklerski non è responsabile di eventuali decisioni di investimento che vengono prese sotto l'influenza delle informazioni ricevuta tramite questa email. Nessuna delle informazioni presenti può essere considerata come una raccomandazione, promessa o garanzia che l'investitore otterrà un profitto o minimizzare i rischi tramite l'utilizzo di informazioni presenti o come un invito ad investire su strumenti finanziari di cui non si ha una conoscenza appropriata.
Le transazioni in CFD sono ad alto rischio e possono causare perdite superiori l'investimento iniziale. Negoziare con le opzioni e contratti a termine richiede conoscenza degli strumenti finanziari e senso di responsabilità.

Tutte le ultime su: rame
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.