NAVIGA IL SITO

Ecco chi sono i criptomiliardari (MF)

di Mauro Introzzi 9 feb 2018 ore 07:25 Le news sul tuo Smartphone

criptovaluteIl quotidiano finanziario riprende la classifica pubblicata da Forbes sugli uomini più ricchi grazie alla crescita delle criptovalute. Che ha però anche premesso che l’ipervolatilità di questo mercato può cambiare le posizioni molto frequentemente e che il comparto è caratterizzato da molte ricchezze nascoste.

Il primo in classifica è Chris Larsen, fondatore di Ripple, con un patrimonio stimato tra i 7,5 e gli 8 miliardi di dollari. Poi - con un patrimonio tra  e 5 miliardi di dollari, il canadese Joseph Lubin, cofondatore di Ethereum e fondatore di ConsenSys, una società che supporta il lancio di startup che si occupano di criptovalute. Al terzo posto Changpeng Zhao, fondatore e ceo di Binance, con una criptoricchezza di 1,1-2 miliardi. A seguire i fratelli Winklevoss, ed ancora Matthew Mellon, Brian Armstrong e Matthew Roszak.

In generale - secondo quanto scrive MF - sono 19 i soggetti che hanno accumulato oltre 350 milioni di dollari in valuta digitale e 10 di essi sono almeno miliardari. L’età media è di 42 anni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: bitcoin , ethereum , ripple
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »