NAVIGA IL SITO

Dollaro debole alla fine del 2020 - Union Bancaire Privée

di Redazione Lapenna del Web 9 lug 2020 ore 10:15 Le news sul tuo Smartphone

dollaro-usaDebolezza del dollaro nella seconda metà del 2020. E' questa la visione di Peter Kinsella, Global Head of Forex Strategy di Union Bancaire Privée (UBP).

Le previsioni della banca privata svizzera vedrebbero il tasso di cambio eur/usd toccare 1,14 entro la fine dell'anno a causa di una debolezza della valuta americana.

La ripresa economica globale dovrebbe garantire una flessione nell'andamento del biglietto verde a favore dell'euro e delle monete dei paesi emergenti. Ad aggiungersi i taglio dei tassi imposti dalla Fed e il calo dei rendimenti dei titoli decennali USA. UBP evidenzia inoltre che la debolezza del dollaro favorirebbe il costo dei finanziamenti in valuta estera e gli scambi commerciali denominati principalmente in usd.

Secondo Peter Kinsella il Recovery Fund non rappresenterà per l'area euro una fonte di grandi cambiamenti per la valuta europea e questa dovrebbe beneficiare dalla ripresa economica. La Bce infine non dovrebbe sostenere una ripresa dell'euro a causa della crisi economica in atto tra i membri della UE. Il cambio eur/usd dipenderà quindi da vari fattori, ma principalmente dalla debolezza della moneta americana.

 

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: euro , dollaro

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »