NAVIGA IL SITO

Criptovalute: ethereum potrebbe superare bitcoin

La capitalizzazione di ethereum sta per raggiungere quella del bitcoin. E il recupero è stato enorme in solo pochi mesi. Il flippening è dietro l'angolo?

di Marco Delugan 20 giu 2017 ore 10:46

Il bitcoin è da qualche mese al centro delle attenzioni degli analisti. E anche tra gli investitori individuali sta crescendo l’interesse su come investire in bitcoin. Ma dietro la più famosa criptovaluta del mondo sta emergendo un avversario che sembra piuttosto agguerrita: ethereum.

La quotazione in dollari del bitcoin è salita del 200% circa da inizio anno. In molti hanno cominciato a parlare di un prezzo eccessivo, e qualche scricchiolio si è già sentito. Il 12 giugno valeva 2.996 dollari, per scendere a 2.498 il 15 giugno. E per poi risalire a 2.615 il 19 giugno. Il primo gennaio 2017 era a 972 dollari.

Scricchiolii, appunto: di un vero crollo ancora i segni non si vedono.

 

COSA ACCADE NEL MONDO DELLE CRIPTOVALUTE

Ma tutto il mondo delle criptovalute è cresciuto tantissimo dall’inizio di quest’anno, con e senza bitcoin. La capitalizzazione complessiva è cresciuta 6 volte nel primo caso e 34 volte nel secondo.

Insomma, un fenomeno da prendere in considerazione.

E come si vede dal grafico qui sotto, tratto da CoinMarketCap, bitcoin non è l’unico protagonista. In termini di capitalizzazione complessiva, infatti, il suo primato è messo seriamente in discussione da ethereum, da più di un anno la seconda criprovaluta più importante al mondo.

capitalizzazione-criptovalute

Oggi, 20 giugno 2017, il bitcoin detiene il 37,4% della capitalizzazione totale delle criptovalute, ethereum conta per il 30,3%. Solo quattro mesi fa, il 20 febbraio 2017, il primo aveva l’85,5% ed il secondo il 5,7%.

La capitalizzazione del bitcoin dall’inizio dell’anno è triplicata. Quella di ethereum è cresciuta di circa 47 volte.

 

ETHEREUM: FLIPPENING ALL'ORIZZONTE?

ethereumNel mondo delle criptovalute, il superamento di bitcoin da parte di ethereum in termini di capitalizzazione è chiamato flippening. La distanza è ancora di circa 8 miliardi dollari. Ma vista la velocità di crescita manifestata negli ultimi mesi, secondo alcuni analisti il sorpasso potrebbe avvenire in poche settimane.

E su altre metriche sembra proprio che il flippening sia già avvenuto.

I nodi della rete su cui viaggia ethereum sono 5 volte quelli di bitcoin, e già oggi avvengono più transazioni con ethereum che con il più famoso avversario. Questo vuol dire che molta più gente utilizza ethereum rispetto a quanta utilizza bitcoin.

In termini di dati fondamentali - in senso molto generico – potremmo quindi dire che ethereum è ben posizionato per un prossimo flippening.

Ma il mondo delle criptovalute è molto complesso e il suo andamento è particolarmente difficile da prevedere per ragioni economiche, tecnologiche e legali. Come si adegueranno i sistemi che li sostengono alla crescita del loro utilizzo? In quanti tra consumatori e imprese decideranno davvero di utilizzarli nelle transazioni quotidiane? E come cambierà il loro statuto legale, condizione fondamentale per la loro diffusione?

Tutte le ultime su: bitcoin , ethereum
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Come funziona la cedolare secca

Come funziona la cedolare secca

La cedolare secca consiste in un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali che si applica a redditi derivanti dalla locazione di immobili Continua »