NAVIGA IL SITO

M&G lancia in Italia il Global Convertibles Fund

di La redazione di Soldionline 22 ott 2007 ore 11:45 Le news sul tuo Smartphone
M&G LANCIA IN ITALIA IL GLOBAL CONVERTIBLES FUND

· Gli strumenti convertibili rappresentano un’ottima opportunità di investimento in un periodo di volatilità dei mercati

· L’obiettivo del fondo è realizzare i migliori rendimenti risk-adjusted della propria categoria

M&G lancia sul mercato italiano l’M&G Global Convertibles Fund, un nuovo fondo a gestione dinamica con l’obiettivo di offrire agli investitori uno strumento che riflette pienamente le caratteristiche uniche dei bond convertibili. Gestito da Léonard Vinville, il fondo è stato lanciato quest’anno a metà luglio ed è stato autorizzato al collocamento in Italia lo scorso 14 settembre. Il fondo gestisce attualmente un patrimonio di 100 milioni di euro.

Obbligazioni Convertibili – un investimento “rifugio” molto appetibile

I convertibili sono obbligazioni corporate che forniscono al possessore l’opzione, ma non l’obbligo, di convertire il bond in uno specifico numero di azioni della stessa società emittente a un determinato prezzo. La conversione può avvenire di solito in qualunque momento della durata del bond.

I convertibili hanno caratteristiche simili sia alle obbligazioni che alle azioni. Come per le obbligazioni, il valore del convertibile dipende dal tasso di interesse attuale e atteso, e dalla solidità finanziaria dell’emittente. Tuttavia, il valore di questo strumento dipende anche da altri fattori, tra cui il prezzo dell’azione della società emittente, la volatilità di tale prezzo e la durata residua del bond. Di conseguenza, le obbligazioni convertibili differiscono notevolmente da normali obbligazioni e azioni e la loro performance non può essere replicata investendo semplicemente in una loro combinazione.

Léonard Vinville, gestore dell’ M&G Global Convertibles Fund, commenta:

“Il vantaggio delle obbligazioni convertibili sta nel fatto che offrono le potenzialità di rialzo delle azioni e la protezione dal rischio di ribasso che è tipica delle obbligazioni, consentendo in tal modo di realizzare rendimenti risk-adjusted che superano significativamente entrambe le asset class. In un periodo di volatilità dei mercati, le obbligazioni convertibili offrono un’ interessante opportunità rispetto al puro investimento azionario o obbligazionario.”

In cosa si distingue l’M&G Global Convertibles Fund

Considerando che i convertibili hanno le caratteristiche sia dei bond che delle azioni, sono soggetti alle oscillazioni del prezzo dell’azione della società emittente. Il modo in cui un convertibile reagisce al mutare del prezzo dell’azione determina le aratteristiche di rischio e i rendimenti che possono essere raggiunti. Se il valore di un convertibile subisce minime oscillazioni rispetto movimenti del prezzo dell’azione, le sue caratteristiche sono simili alle obbligazioni e produce rendimenti tipici dei bond.

Se invece il valore del convertibile riflette quasi pienamente i movimenti del prezzo dell’azione (sia verso l’alto, sia verso il basso), le sue caratteristiche sono simili alle azioni e produce lo stesso rischio/rendimento dell’equity.

L’M&G Global Convertibles Fund si differenzia perché il portafoglio dei convertibili è gestito attivamente vicino al punto di flessione (“at the money”) in cui, se il prezzo dell’azione si muove al rialzo, il valore del convertibile aumenta più di quanto diminuisca se il prezzo dell’azione scende. Il gestore del fondo, Léonard Vinville, ha identificato questa zona come una “sweet spot”, la combinazione ottimale tra i vantaggi delle azioni e la protezione offerta dalle obbligazioni, proponendo quindi il miglior profilo rischio rendimento dei convertibili.

Léonard Vinville ha aggiunto:

“L’M&G Global Convertibles Fund si differenzia dagli altri fondi convertibili perché è gestito in maniera attiva per cogliere a pieno l’eccezionale asimmetria dei rendimenti offerti da questi strumenti finanziari quando si avvicinano al loro punto di flessione. Piuttosto che utilizzare i convertibili semplicemente per imitare l’andamento di obbligazioni e azioni convenzionali, sono infatti in grado di puntare ad un’ottimale combinazione di opportunità di rialzi azionari e di protezione dai ribassi di mercato propri delle obbligazioni con l’obiettivo di realizzare i migliori rendimenti risk-adjusted offerti dai convertibili.”

Léonard Vinville ha una notevole esperienza nella gestione di fondi in bond convertibili. È entrato in M&G a marzo 2002 e da allora ha gestito gli investimenti in convertibili del Prudential With Profit Life Fund (un mandato che supera oggi i €680 milioni). Ha precedentemente occupato la posizione di Head of European Convertibles presso AGF Asset Management a Parigi, dove ha gestito mandati su convertibili e su azioni francesi.

Nei tre anni conclusi il 31 agosto 2007 gli investimenti in convertibili del Prudential With Profit Life Fund hanno realizzato un rendimento annuo del 13,3%. Il confronto con le medie dei settori Morningstar Global Convertibles e Europe Convertibles è molto positivo, attestandosi queste rispettivamente a 7,2% e 9,8% all’anno (a marzo 2006 le restrizioni geografiche del mandato gestito da Leonard sono state ampliate dai mercati europei a quelli globali).

Léonard Vinville ha aggiunto:

“M&G ha un ottimo track record in quanto gestisce un portafoglio di oltre €680 milioni di convertibili per conto del Prudential With Profit Life Fund con lo stesso approccio di gestione attiva dell’investimento. Questo significa che siamo in grado di offrire al mercato quello che consideriamo il miglior fondo nella classe degli obbligazionari convertibili.” Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.