NAVIGA IL SITO

Cipro e le conseguenze sui beni rifugio

di Mauro Introzzi 21 mar 2013 ore 08:12 Le news sul tuo Smartphone
Le ultime notizie provenienti dall’isola di Cipro sulla possibilità (poi smentita) di tassazione dei depositi bancari per un valore complessivo di circa 5,8 miliardi di euro hanno creato quasi un effetto di panico in borsa. Gli investitori sembrano essere preoccupati che tale modello possa essere replicato in altri paesi dell’Unione Europea. La reazione del mercato a queste notizie è stata quella di aumentare i propri investimenti in beni rifugio come gli Exchange Traded Commodity (ETC) sull’oro fisico.

Massimo Siano, Head of Italian Market di ETF Securities, ha commentato: “Il riflesso degli investitori alle probabilità che il prelievo forzoso possa essere preso in considerazione anche in altri stati dell’ Unione Europea, è stato molto rapido e diretto sull’acquisto di ETC sull’oro. Non credo sia stata una ripresa di acquisti temporanei sul metallo prezioso, credo che questo sia un deciso segnale di aumento degli investimenti sui beni rifugio per tutto il 2013. I rischi legati al debito sovrano in Europa, infatti, avrebbero ripercussioni anche sugli Stati Uniti tagliando le aspettative di crescita”.

QUOTAZIONI ORO Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: etc , etf securities , oro