NAVIGA IL SITO

Premio Bellisario, le 'Mele d'Oro' alle donne della giustizia

Roma - (Adnkronos) - La XXI edizione assegna le Mele d'Oro alle professioniste che si sono particolarmente distinte nel mondo della giurisprudenza. A Josette Sheeran (nella foto) il riconoscimento internazionale

Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - Sono state assegnate le Mele d'Oro della XXI edizione del Premio Marisa Bellisario che quest'anno dedica il riconoscimento al rapporto tra donne e giustizia. La cerimonia di premiazione è in programma domani, venerdì 19 giugno, alle 15.30 all'Auditorium della Tecnica di Confindustria a Roma. ''Donne per una Giustizia giusta'' è il titolo della manifestazione promossa dalla Fondazione. A decretare le vincitrici una Commissione presieduta da Lella Golfo, presidente della Fondazione Marisa Bellisario e composta da esponenti del mondo economico, istituzionale e culturale. Le Mele d'Oro 2009 sono state assegnate a donne magistrato, a donne avvocato e professioniste che hanno raggiunto ruoli di vertice e si sono particolarmente distinte nel settore giustizia. Tra le premiate figurano Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano e Manuela Romei Pasetti presidente della Corte d'Appello di Venezia.''Con questa edizione -afferma Lella Golfo- affrontiamo un particolarissimo aspetto della realtà femminile. La funzione delle donne, le loro capacità, le loro attitudini, il ruolo che meritano nelle diverse forme della giurisdizione. Sicuramente sono lontani i tempi in cui la donna era esclusa dai meccanismi di produzione e applicazione delle leggi e da tutte le istituzioni che ad esse fanno riferimento. Tanto è stato fatto, ma c'è ancora da lavorare affinché le donne possano ricoprire ruoli di vertice anche nel pianeta giustizia''.Come ogni anno, anche la XXI edizione del Premio Bellisario si avvale dell'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e di un Comitato d'Onore composto da Marina Berlusconi, Diana Bracco, Antonio Catricalà, Fulvio Conti, Ferruccio de Bortoli, Umberto de Julio, Sergio Dompè, Paolo Garimberti, Silvana Giacobini, Patrizia Grieco, Pietro Guindani, Emma Marcegaglia, Luciano Martucci, Paolo Mieli, Rita Levi Montalcini, Luca Cordero di Montezemolo, Letizia Moratti, Corrado Passera, Renata Polverini, Gianni Riotta, Paolo Scaroni, Elvira Sellerio, Livia Turco.Per 'Donne e giustizia' le premiate sono Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano; Manuela Romei Pasetti presidente della Corte d'Appello di Venezia; Augusta Iannini Capo Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia; Annamaria Palma Guarnier Coordinatrice Ufficio di Gabinetto del Presidente del Senato; Paola Severino Avvocato, Vice Rettore LUISS; Paola Balducci, Avvocato, Docente Universitario. Per la sezione delle 'Laureate in ingegneria gestionale' Luisa Hong Yan Sun, Università degli Studi di Bologna, Margherita Cecconi, Università degli Studi di Parma, Francesca Ricci Bitti, Università degli Studi di Bologna. Il premio internazionale va a Josette Sheeran (nella foto), Direttore Esecutivo Programma Alimentare Mondiale. Per l'impegno religioso Suor Giuliana Bragantini , Congregazione delle Suore Canossiane.Premi speciali per l'impegno civile e sociale vanno a Titti Postiglione, Capo Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, a Raffaella Leone, Vice Presidente di Eni Foundation e membro CdA Fondazione Eni Enrico Mattei, Marie Madeleine Mborantsuo presidente della Corte Costituzionale e membro dell'Associazione delle Donne Giuriste gabonesi, Rangina Hamidi, Fondatrice dell'Afghans for Civil Society (ACS) e Presidente del Kandahar Treasure. Infine il Germoglio d'oro è stato assegnato a Angela Marcello Direttore dell'Istituto Sperimentale ''Luigi Daga'' di Laureana di Borrello (RC).
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.