NAVIGA IL SITO

Turchia, crolla la lira (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 23 mar 2021 ore 07:38 Le news sul tuo Smartphone

bandiera-turchiaCaos alla banca centrale turca. Nelle scorse ore il presidente Recep Tayyip Erdogan ha sollevato dal suo incarico il numero uno dell'istituto, il banchiere rigorista Naci Agbal, nominato in novembre per risollevare le sorti di un’economia in crisi. Lo scrive La Repubblica in un articolo di Pietro Del Re. 

I mercati non hanno visto di buon occhio la mossa del numero uno di Ankara e in pochi minuti sono evaporati sulla borsa turca quattro mesi di guadagni. È il quarto banchiere ad avvicendarsi ai vertici dell’istituzione in una manciata di mesi.

Secondo il quotidiano di Scalfari, ieri mattina, all’apertura dei mercati valutari, la lira turca ha ceduto il 15% rispetto a euro e dollaro, tornando a un passo dai minimi storici toccati prima della nomina di Agbal e dell’uscita di scena del discusso ministro delle Finanze Berat Albayrak, genero di Erdogan. 

Pesantissimo è stato anche il calo della Borsa di Istanbul che ha più volte sospeso le negoziazioni, con un crollo finale di quasi 10 punti. Nel corso della giornata la lira ha poi leggermente recuperato, restando comunque a quotazioni tra le più negative della storia recente.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.