NAVIGA IL SITO

Tesoro, +0,6% le entrate tributarie erariali nei primi sette mesi del 2015

di Edoardo Fagnani 7 set 2015 ore 15:38 Le news sul tuo Smartphone

mef3Il Tesoro ha comunicato che nei primi sette mesi del 2015 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, sono ammontate a 234,09 miliardi di euro, in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (+1,37 miliardi di euro, pari a +0,6%). Il Teosro ha precisato che, ai fini del confronto omogeneo tra il risultato registrato nel primo semestre del 2015 rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, è necessario considerare il venir meno del gettito dell’imposta sostitutiva sui maggiori valori delle quote di partecipazione al capitale della Banca d’Italia, il cui versamento nel 2014 è ammontato a 1,69 miliardi di euro ed era previsto per un solo anno. Al netto di questa entrata straordinaria del 2014, le entrate tributarie erariali presentano una crescita tendenziale dell’1,3% (+3,07 miliardi di euro).
Le imposte dirette hanno registrato un gettito complessivamente pari a 130,11 miliardi di euro, in aumento dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2014. Il gettito delle impopste indirette è ammontato a 103,98 miliardi di euro, con una diminuzione dello 0,1% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: mef , entrate tributarie