NAVIGA IL SITO

Tasse sospese, una parte sarà cancellata (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 1 dic 2020 ore 07:37 Le news sul tuo Smartphone

bancaitalia_1Una parte delle imprese e partite IVA non dovranno più versare le tasse come l'acconto Irpef, Ires e Irap. Lo afferma l'ultimo decreto Ristori, sviscerato da Enrico Marro in un articolo per il Corriere della Sera.

L'obiettivo è quello di rinviare alla prossima primavera i pagamenti dovuti a dicembre grazie al decreto legge Ristori quater. Il "Fondo perequativo" per il 2021 farà sì che i beneficiari dell'abbuono di tasse e contributi saranno individuati sulla base di parametri, indicati in un Dpcm che concederà esonero totale o parziale dalla ripresa dei versamenti fiscali e contributivi a quelle attività che hanno perso significativamente fatturato (in misura superiore al 33%) e misurata sulla parte finale dell'anno.

Nella relazione in cui si era domandato al governo uno scostamento di bilancio di 8 miliardi di euro, si annuncia anche la volontà di voler sostenere lavoratori e imprese che, nell'economia complessiva di ogni anno, dipendono in misura rilevante dal periodo natalizio.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: decreto ristori